No, non sono improvvisamente diventato un ultra nazionalista. Sono semplicemente molto contento che questo sabato si svolga l’Italian Party nella sua diciottesima edizione. Adoro quando i festival diventano maggiorenni! (Quest’anno anche il Primavera Sound ha fatto 18 anni). Comunque…

Che cos’è l’Italian Party?

L’Italian Party è uno dei festival più ganzi della nostra penisola e uno dei più longevi. Ruggisce musica indipendente da tutti i pori che ha (e ti garantisco che ne ha tanti).

Organizzato dal mio carissimo amico Luca Benni (che benevolmente ho soprannominato Lucone), iconico fondatore e leader di To Lose La Track, questo festival si esaurisce tutto in un solo giorno. In particolare, quest’anno cade di sabato 21 luglio e si svolge nella storica location di Piazza San Francesco ad Umbertide, in provincia di Perugia. (Questa cittadina mi è sempre stata simpatica perché mi ricorda Mariottide, ma non divaghiamo…)

fondatore-to-lose-la-track

Da destra a sinistra:
1 – Luca Benni
2 – Diego Corbetti
3 – Gigi Fagni (Chambers)

 

Perché DEVI andare all’Italian Party 2018

Perché non c’è altro luogo in cui tu ti possa divertire di più questo sabato. Infatti, il festival inizierà alle 16.00 e proseguirà fino all’una di notte e dato che è la 18 edizione, Lucone ha ben pensato di portare al festival 18 (DICIOTTO) band. Una band per ogni anno di anzianità del festival. Una cosa da niente diciamo… Tanto così per far divertire di più tutti i tecnici e il social media manager (che poi sono sempre io…) sotto al sole di Umbertide.

Ma tutto questo sbattimento è sempre per una giusta causa, ovvero quella di trasmettere la passione e la bellezza della musica indipendente urlando il più possibile rivolti verso l’universo.

In questa edizione ci sono un sacco di band interessanti e quindi ti ciccio qui di seguito la line-up (non in ordine cronologico):

Tellison (UK) Labradors Futbolín Chambers Suvari Dags!
Olympians (UK) Montana Tunonna I Like Allie Girless Johnny Mox with band
Cayman The Animal Kint Afraid! Hexn Mush Dead Poets Society

 

Cosa è successo all’Italian Party dell’anno scorso?

Ovviamente io sono come la Signora in Giallo. Non nel senso che ovunque vada accadono omicidi, però ovunque vada accadono cose strambe.

Nell’edizione 2017 il festival fu interrotto per un’oretta buona a causa della messa. Sì esatto. La messa.

Il prete uscì dalla chiesa, si diresse solennemente in mezzo a tutto il maxi casino che stavamo facendo e chiese, sempre solennemente, di darci un taglio perché lui doveva professare la santa messa senza se e senza ma.

Come avremmo potuto dire di no? In ogni caso io sono stato lì lì per andare a fare una diretta Facebook della messa dalla pagina di To Lose La Track. Non so cosa mi abbia trattenuto in realtà. Ancora oggi sono convinto che sarebbe stato un contenuto che avrebbe fatto il giro del mondo.

Fra gli altri l’anno scorso c’erano i miei carissimi amici (e clienti) Mood che come al solito hanno devastato tutto (anche il prete in chiesa) con la loro mega energia. Eccotene un’assaggio…

Niente può fermare i MOOD… Ah no, la messa. La messa può. #ItalianParty17 a #messa!

Pubblicato da To Lose La Track su Sabato 22 luglio 2017

 

 

Cosa ho fatto io all’Italian Party 2017?

L’anno scorso mi sono occupato della comunicazione su Facebook per conto di To Lose La Track e sono riuscito a tirare fuori una cosa come 20 post in meno di 24 ore. Quasi un post a band. Sì perché l’anno scorso erano 21 le band al festival.

La cosa che mi ha fatto più piacere è vedere interagire sotto ai miei post persone che non essendo presenti commentavano con: “ma che festival incredibile hai messo su. Luca? L’anno prossimo non me lo perdo assolutamente!”. Quindi speriamo di vedere sempre più persone anche grazie al mio lavoro!

 

La fine

Comunque, bando a le ciance. Questo sabato vestiti bene e non mangiare troppo perché devi venire a fare due salti a Umbertide assieme a me, Luca Benni, 18 band e un vallo di bella gente.

Tutto inizierà alle 16.00 e non finirà mai più. Quindi vedi di portare con te abbastanza mutande.

Il resto delle informazioni le trovi nel bellissimo evento Facebook che ti ciccio qui.

DAJE FORTE!