Eccola… la sento. È lì in agguato che attende di colpirmi e si gusta paziente quel bel momento. Mi provoca con piccoli segnali: il mal di gola, l’emicrania, piedi e mani congelate…

Di cosa sto parlando? DELLA MALATTIA! L’influenza! Quella maledetta subdola influenza! È lì e non vede l’ora di prendermi!

E tu lo sai quanto io non sopporti essere ammalato. È quasi una questione di principio! Te l’ho già raccontato quando ti parlai di Rhye (tra l’altro quasi un anno fa esatto!) e di Nicolas Jaar.

Non lo sopporto perché io sono sempre un tipo carico a manetta, al punto che potrei fare parte di questa combriccola di amici qui sotto…

Guys Dancing On Underground

Not your average train ride 🔥🙌Kid The Wiz

Pubblicato da UNILAD Sound su Martedì 13 novembre 2018

E invece quando sono ammalato sembro più un totano.

Ma la cosa più buffa sai qual è? È che verosimilmente (dico verosimilmente per pararmi le chiappe) tutto questo disagio salutare mi è stato appiccicato addosso da Claudia. La mia ragazza e compagna di mille avventure musicali. E ovviamente anche idolo di tutti i lettori di questo blog.

Ecco, questa volta parlo a tutti voi. Sappiate quindi che è colpa sua se sto male. Anche se a voi probabilmente interessa solo sapere che dopo qualche giorno di tachipirine varie adesso lei sta bene…

Grande… ora oltre al dolore fisico ho anche il dolore psicologico da gestire sapendo che nessuno pensa a me… nemmeno i miei lettori… sob. Che vita ingrata. Che dolore. Ah…

 

Ma torniamo a me e te che sto divagando troppo!

Questa settimana ti parlo di un bel concerto che molto probabilmente mi perderò a causa della malattia. Sto parlando del concerto che i Massive Attack faranno al Mediolanum Forum di Assago.

Conosci già i Massive Attack? E chi se ne frega, te ne parlo lo stesso!

 

Massive Attack, massive joy

Ecco, questo che abbiamo appena visto è il videoclip di Angel. L’ho scelto non a caso. L’atmosfera cupa che ha è infatti perfetta per il mio stato di essere umano braccato dai germi. Mi sento proprio come Daddy G, rincorso da sconosciuti (e dai membri della sua band) dentro un parcheggio coperto, solo che io sono rincorso dai batteri. I BATTERI!

Comunque, momento Wikipedia.

Chi sono i Massive Attack

I Massive Attack sono un duo britannico, nato a Bristol (divina urbe) nel 1988, io avevo 2 anni. Inizialmente erano un trio, composto da appunto Daddy G, Robert Del Naja (detto anche 3D che è presumibilmente anche Banksy…) e da Andy Vowels che ha lasciato il progetto poco dopo il riuscitissimo album denominato Mezzanine (da cui deriva il brano Angel).

I tre regaz si sono conosciuti grazie a quello che si chiamava The Wild Bunch Sound System.

Ma cos’è un Sound System? Un Sound System è un gruppetto di DJ che decidono di collaborare dalla produzione dei brani fino alla realizzazione dei live. In questo caso The Wild Bunch era un gruppo di ragazzi che andava particolarmente d’accordo che si era formato in vari quartieri di Bristol appunto.

I Massive Attack sono stati uno spin off di The Wild Buch e come progetto ha ottenuto molta più attenzione delle masse rispetto al primo esperimento.

 

Vita dentro ai Massive Attack

The Wild Bunch è un progetto durato solo un paio di anni (dall’87 all’89) non a caso. Infatti, i litigi erano parecchi e tali sono rimasti all’interno dei Massive Attack. Esattamente come nei Pink Floyd, i membri dei Massive Attack si reggevano poco fra di loro. In particolare le cose non andavano molto bene fra Vowels e gli altri due. Vowels ha resistito fino all’uscita di Mezzanine (che ha venduto 4 milioni di copie, ottimo momento per levare le tende), momento in cui è stato praticamente “minacciato” dagli altri due membri: “o te ne vai o sciogliamo il gruppo!”

Anche Daddy G a un certo punto della sua vita ha lasciato i Massive Attack per un periodo, ma alla fine è ritornato all’ovile. Per questo ad oggi si considerano i Massive Attack un duo.

 

Robert “3D” Del Naja è Banksy?

Hai presente il graffitaro più pop degli ultimi 20 anni? Quello che se fa un graffito su un muro, quel muro diventa talmente di valore che le persone sono disposte a rubarlo?

Ecco, quello è Banksy, artista di idee davvero mirabolanti, come il tritare metà del quadro di proprietà appena battuto a un’asta per un valore milionario.

Ma perché tutti credono che 3D sia Banksy?

Ci sono ben 8 ragioni abbastanza solide che validano questa teoria.

  1. Entrambi sono di Bristol. De Naja militava nei The Wild Bunch, mentre Banksy si dice facesse parte dei DryBreadZ Crew;
  2. 3D prima di diventare un vocalist era un Writer ed è rimasto un artista. Le sue copertine e i suoi quadri condividono molti punti con l’arte di Banksy. (La copertina di Heligoland, album del 2010 dei Massive Attack è davvero un esempio chiaro);

    artwork dell'album Heligoland della band Massive Attack

    Artwork di Heligoland ad opera di 3D

  3. Dichiarano di conoscersi. De Naja ha infatti asserito che Bansky è un amico e che ha partecipato ad alcuni dei concerti della band;
  4. Dichiarano di avere lo stesso giro di amici;
  5. È capitato più volte che opere di Banksy apparissero nelle città in cui ci sarebbe stata una performance dei Massive Attack nel giro di pochi giorni;
  6. Banksy è un grande fan dei Massive Attack, al punto che la colonna sonora suonata Dismaland (il parco volutamente deprimente creato da Banksy) è opera dei Massive Attack;
  7. Banksy asserisce di aver preso ispirazione da Del Naja;
  8. Dj Goldie si è lasciato scappare il nome “Robert” mentre parlava di Banksy in un’intervista. La frase incriminata è questa: “Give me a bubble letter and put it on a T-shirt and write Banksy on it and we’re sorted. We can sell it now. No disrespect to Robert, I think he is a brilliant artist. I think he has flipped the world of art over.”

Ecco, chiaramente esistono miliardi di Robert in questo mondo, però insomma, le connessioni sono molteplici. Se vuoi approfondire gli 8 punti che ti ho sommariamente indicato prima, ti basterà leggere l’articolo dell’Indipendent che ho usato come fonte. (Lo trovi cliccando qui)

 

La fine

Detto questo, io non ho mai, mai, mai assistito a una performance live dei Massive Attack. Speravo che questa settimana le cose sarebbero potute cambiare, invece, grazie all’influenza, non sarà così.

I Massive Attack faranno solo 3 date in Italia:

Ti consiglio spassionatamente di fare un salto ad almeno uno di questi eventi perché sono performance davvero incredibili. Come faccio a saperlo se non ci sono mai stato?

Ti rispondo con un video. Noi ci sentiamo sempre qui, sempre con passione… sempre se sopravvivo…

Peace!